Associazione

ASSOCIAZIONE ARTISTICA CULTURALE

 

Formazione

 

L’Associazione Teatro Danzabile, offre corsi nelle varie discipline delle arti dello spettacolo a chiunque vi s’interessi, favorendo l’inserimento e l’integrazione delle persone portatrici di handicap.
L’Associazione, inoltre, organizza manifestazioni ed eventi culturali relativi all’integrazione.
I corsi, gli stages e gli ateliers si organizzano a seconda delle fasce di età (dall’ infanzia agli adulti). Alcuni prevedono l’integrazione dall’inizio del percorso, altri offrono la possibilità di seguire percorsi adattati a seconda dei partecipanti, per poi in una seconda fase prevedere l’integrazione di gruppi misti. Questo per poter adattare l’insegnamento alle varie esigenze e consentire ad ognuno di acquisire al meglio strumenti tecnici o espressivi delle varie discipline.
L’Associazione prevede corsi regolari durante l’arco dell’anno scolastico il cui scopo è di offrire un percorso formativo nelle varie aree (teatro, danza, mimo, ecc.), abbinando l’acquisizione graduale di competenze tecniche con lo sviluppo della propria creatività ed espressività.

..

Arte

 

Qualsiasi percorso artistico consente l’integrazione di parti di sé.
L’arte inoltre può diventare il legante che crea contatti tra l’individuo e gli altri: i compagni di corso, gli altri attori in scena e il pubblico. Il linguaggio artistico può essere il linguaggio comune che integra le varie realtà e il palcoscenico il luogo in cui avviene la manifestazione di tale incontro.
L’arte dello spettacolo è per eccellenza quel terreno fertile su cui attuare sfide temerarie: esporsi, mettersi in gioco, confrontarsi con gli altri, farsi vedere in panni fuori dalla norma, creare incontri inconsueti o difficili e far dialogare realtà apparentemente molto diverse.

 

 

Integrazione

 

Per noi l’integrazione ha sia una valenza individuale che interpersonale.
Da un punto di vista del singolo, intraprendere un percorso artistico rappresenta sicuramente l’opportunità di scoprire altre parti di sé, di confrontarsi con alcuni temi talvolta “scottanti” quali l’autostima, la fiducia di sé; di aprirsi alla propria creatività e di esprimersi. E questo a prescindere dalla condizione di disabilità o meno.
Quindi si potrebbe dire che l’attività artistica consente di integrare parti di sé.
Da un punto di vista interpersonale l’incontro dei disabili e dei non disabili costituisce naturalmente una grande opportunità d’integrare non solo “il diverso”, “l’altro”, ma anche modi “diversi” e “altri” di esprimersi e di comunicare.
L’integrazione ha senso e valore da ogni punto di vista: quello dei disabili, che hanno l’opportunità di partecipare ad attività a cui non è dato per scontato che riescano ad accedere; quello dei non disabili che hanno la possibilità di confrontarsi con una realtà che a loro potrebbe risultare di non facile accesso con l’ausilio delle attività artistiche che fungono da linguaggio comune.
L’incontro, lo scambio e la collaborazione rappresentano una fonte d’arricchimento per tutti.